sabato 21 dicembre 2013

Rosanna Dell'Olio e le nuove frontiere del PMU.

 
 
ll trucco c’è ma non si vede…O forse si?
Imperfezioni naturali della pelle, inestetismi causati da scorrette abitudini quotidiane nella cura del viso, utilizzi tradizionali al trucco resi difficoltosi da allergie ai prodotti di make up, fino ad arrivare al camouflage delle cicatrici; sono queste le principali situazioni che richiamano sempre più spesso l’uso del trucco permanente… un trucco che c’è sempre, non si vede perché è assolutamente in armonia con il volto ed i propri tratti somatici, che al costo di un “leggero fastidio”,  fa risparmiare tempo e fatiche inutili.
“ Sono tecniche di applicazione make up semipermanenti poco invasive che permettono un risultato visivo interessante, direi quasi completo, e che risolvono numerosi disagi che, soprattutto per le donne, sono quotidiane ostilità ” , è cosi che Rosanna Dell’Olio, titolare e docente della PMU, nonché una delle più grandi professioniste internazionali  di trucco permanente in Italia, parla in “ semplici termini ”  di quello che è uno dei nuovi mondi dell’estetica.
 

 

 “ Il trucco permanente è sicuramente una “nuova” frontiera del make up”, “ prosegue la Dell’Olio, “ che è al passo con i tempi e le esigenze del momento".
Questa tecnica permette di  offrire a qualsiasi donna, di qualsiasi età e tipologia di pelle, un trucco viso completo, personalizzato, capace di esaltare tutte le particolarità che questa possiede.
Ma non è tutto, con il trucco semipermanente si è poi anche in grado di ri-delineare quello che di natura non c’è ( vedi labbra sottili ecc.) o che il tempo per svariati motivi ha sottratto”.
“ Si ricorre poi ancora al trucco semipermanente per praticità;  permette infatti  a tante tipologie di donne, in carriera, sportive, professioniste, allergiche, fashion victim,  di essere sempre in ordine, dal mattino alla sera, eliminando tutte quelle sgradevoli situazioni in cui il trucco manca, sbava, è imperfetto, o da risistemare”                                               


 
Nel cuore di Torino, in un ambiente molto curato, troviamo la Dell’Olio ed il suo regno,
“ sono molti anni che mi dedico al trucco semipermanente, amo essere al passo con i tempi, e per questo fondamentale è lo studio, la ricerca, e la contaminazione con l’estero, che per altro amo, mi gratifica, mi arricchisce,  e mi stimola alla crescita ed all’evoluzione ”;
Rosanna infatti è spesso in viaggio per l’Europa e non solo, alla scoperta ed alla sperimentazione proprio dei processi evolutivi estetici e delle tecnologiche di settore.
Di ritorno da Barcellona, la Dell’Olio, tra un appuntamento e l’altro, adrenalinica dinnanzi alle ricerche condotte, approfondisce con noi proprio questa astrazione: “ l’appagamento della propria immagine è uno degli elementi più ricercati per un benessere interiore; il trucco semipermanente è quindi chiaramente una delle migliori risposte a tutto questo”.

La sinergia offerta da questa tecnica è tra la risoluzione dei piccoli possibili inestetismi, una esaltazione personalizzata dei punti forza dei tratti somatici del viso, l’abbattimento di eventuali disagi nell’applicazione del trucco tradizionale, ( vedi chi usa le lenti a contatto), un’immagine sempre in ordine e ben definita ( vedi chi pratica sport, ecc.) fino ad arrivare all’ambito delle tecniche para medicali.
“ Il trucco semipermanente, applicabile al viso, “ argomenta ancora la Dell’Olio, “ si evolve anche in un altro ambito che è quello della trico-pigmentazione;  qui si interviene sul cuoio capelluto (anche maschile) in situazioni come  calvizie e la alopecia".
Rosanna Dell’Olio, da anni alla regia della PMU, si dedica  oltre che alla personale applicazione del Trucco semipermanente e della micropigmentazione, anche alla formazione del personale che desidera dedicarsi a questa disciplina estetica; è quindi chiaro che la sua consulenza è dotata di un’ampia gamma di peculiarità con estensione in vari ambiti a dir poco completa.
 

 
Per maggiori informazioni, approfondimenti e consulenze personalizzate, Rosanna Dell’Olio è raggiungibile ai seguenti indirizzi web:
Rosanna Dell'Olio è poi presente sui maggiori social network.
 
A cura di Deborah Brulard  
                                              

giovedì 21 novembre 2013

Federico Janni: il fotografo dalla personalità rock.


Per lui uno scatto vale più di mille parole,  percui il pezzo che lo riguarda potrebbe concludersi cosi, ancor prima di iniziare realmente; ma con un colpo di tacco,- non a caso i texani che indossa mi suggeriscono l’osservazione -, ed una persistenza tipica di chi per conoscere s’interroga,  provo a delineare meglio l’immagine di Federico Janni.

“Indipendent Photographer” , da Milano, vola a Los Angeles, dove vive … esattamente, mi pare di comprendere,  dentro il sogno americano.

Non si è piegato al business, né al lato più “ social” del suo genere professionale, e mi confida che l’emozione più grande: “ la vivo ogni volta che torno in Italia ”.


Fisicato, tatuato, ed emancipato al punto giusto, di tutto il fashion che respira ne restituisce all’occhio più attendo un curioso contrasto.
L’intervista prende gusto, Federico si siede sul divano assumendo una posizione per nulla impostata


… “quest’uomo è deciso”,
penso tra me e me,  e mi ci vuole un attimo per comprendere che la personalità
che sto cercando di mettere a nudo,
attenzione la personalità,  lui spesso fa lo stesso con le donne,
- e ci sono dei suoi ritratti che tolgono il fiato -,
è molto rock.


 C’è qualcosa di carismatico, quanto familiare in lui, più lo osservo più mi sento letta come un libro aperto…eppure l’intervista la dovrei condurre io.
 
“ Qual è la tua canzone preferita?” provo a chiedergli portando la conversazione sul filo del banale, “Who wants to live forever” dei Queen,
tre secondi per rispondermi,
zero esitazioni,
ed ecco che mi sto proprio chiedendo: “ l’eternità è il nostro presente, ma chi aspetta in eterno?”.
… mi pare di capire che lui per niente!.
 
Osservo un suo scatto e 
 
 
provo a conoscerlo meglio, anche se è innegabile il mio imbarazzo, c’è qualcosa nel suo sguardo che mi lascia in silenzio - strano per una come me direbbe un caro amico!-, capirò solo dopo, che per Janni, “ la fotografia è un mezzo per comunicare la verità”, lui osserva, studia, e poi parla con le immagini, esattamente quello che ci si aspetta da un grande fotografo.
 
“ Il mondo della fotografia oggi e’ troppo influenzato dalla possibilità’ di scattare cosi,
 tanto per "…  e rompe il silenzio .
“Una volta con il rullino potevi usufruire di trentasei  pose e dovevi stare attento a non sprecarle; oggi vedo fare raffiche di foto solo perché si ha la possibilità’ di cancellarle , quindi e’ un semplice punta e scatta; personalmente preferisco  sempre “ far finta” di avere a disposizione  un numero limitato e studiare di più’ lo scatto , la composizione , il soggetto , la luce,… in pratica tutto quello che fa la differenza e costituisce una immagine professionale e di qualità”.
 
“Sa decisamente il fatto suo”: si sente, e si vede.
Mentre parla sfoglio il suo portfolio sul tablet, non c’è genere che non abbia proposto, - sa  proprio ricoprire ogni stile penso - quando l’espressività del mio volto deve avergli dato il là per l’esternazione:
“ In fotografia i miei soggetti preferiti sono lifestyle/street , viaggi  e persone ; di queste ultime soprattutto amo immortalare la bellezza delle donne , che siano nude o vestite “.
“Mi identifico nel raccontare qualche cosa , che sia moda , ritratto o street;  riprendo la naturalezza di questi elementi e la fotografo esaltandone la veridicità”.
 

 
  
 

 
 

“ Quello che non voglio manchi mai nei miei lavori è proprio la verità di quel che vedo, non amo per nulla quelle immagini ingessate; hai presente quelle foto dove vedi che la gente si sforza di sorridere?...ecco, no”.
“ Una foto per me è bella quando mi fa vibrare, quando mi comunica qualcosa di forte, e poi da non sottovalutare, quando il mio committente mi dice: “wow”;
 sai un “wow che vibra ”? ...si, quello che non si imposta…nemmeno a Hollywood”.
 
                                                                                                                           Deborah Brulard
 
 
 Federico Janni,                  
 Photographer | Vfx artist
 
 
 


 

lunedì 18 novembre 2013

Carlo Crini, una vita da showman.


Volto storico dei par terre più in voga nel milanese, da oltre trentanni , Carlo Crini, anima gli eventi della Milano da bere, e non solo.
Frizzante ed estroverso, è davvero conturbante l’entusiasmo che pervade quando lo si incontra; è infatti subito percettibile che lo showman si propone al pubblico con spiazzante naturalezza e tantissima professionalità.
Ha all’attivo oltre tre decenni di eventi perché inizia
come animatore nei villaggi turistici, si fa le ossa,
emerge con passione, e si fa strada a suon... di calpestii di passerelle e
dietro alle consolle; è infatti dai lungo mare, con la voglia di arrivare,
che si confronta anche come vocalist per animazione di serate in discoteca,
club e feste private.
Una bella gavetta!.
Parlando delle sue esperienze da “in vacanza da una vita”,  
come un vero speaker, non a caso, ha fatto anche quello per tanti anni,
ci parla di sé e di questo suo mestiere che si consuma sulla scia del divertimento,
sempre e comunque!.




“ Lo spettacolo è un’arte che regala, e deve regalare, emozioni”, commenta in prima battuta lo showman, “ non è sufficiente l’interpretazione, o la vocazione naturale, è necessario studiare, come in qualsiasi disciplina, perché le basi sono fondamentali e fanno la differenza”.

Come ha iniziato la sua professione artistica?
“ Ho iniziato per caso, un po’ se vogliamo anche per gioco, a scoprire che potevo avere una predisposizione, delle peculiarità ”, prosegue Carlo Crini, “ ma poi ho studiato molto,  ho fatto, con umiltà e costanza, tantissimi anni di gavetta, ed alla fine posso dire di aver fatto tanto; a livello personale non sono mai arrivato, ma consapevole e soddisfatto, spesso e volentieri, si”.

Il mondo dello show business ha regole dure, alle volte si dice spietate, qual è il segreto, se c’è,  per  rimanere sulla cresta dell’onda?
“ La consapevolezza e l’umiltà” ;
“ E poi l’amore e la riconoscenza continua e sempre molto attenta al pubblico, alle loro richieste, alle loro esigenze, al loro modo di manifestare l’affetto e la riconoscenza.”
“ Mi nutro della loro presenza, reale e virtuale, per loro il mio lavoro prevede l’annullamento temporaneo delle mie emozioni – i propri problemi in scena non devono arrivare mai – e vi dirò che è un ottima cura anche per me … mentre regalo emozioni, tante volte in silenzio, mi curo l’anima”.

Cos’è che ami del tuo mestiere?
“ L’imprevedibilità, e poi l’improvvisa, e quasi mai preventivabile, adrenalina che ti da”
“ Amo, e mi nutro, del poter dimostrare di saper fare ciò che so fare ; la passione mi muove, i sorrisi, le riconoscenze, i momenti di leggerezza che faccio vivere sono impagabili.”

Un sogno nel cassetto?
“ Ce ne sono ancora diversi, è bene come spiegavo prima, mai fermarsi davvero, mai sentirsi arrivati, vorrei per esempio ri-duettare con Fiorello, presentare un Sanremo, e/o un Festivalbar, e poi imparare a cantare per dedicare di cuore ai miei genitori una bella canzone di ringraziamento”.

Sogni da libro cuore?... probabile dice fuori intervista lo showman, ma noi è proprio di cuore che glielo auguriamo; “ il bene, genera bene “ canta Nesli, e siccome quello che Carlo Crini ha “seminato” negli anni, “ facendo semplicemente quello che mi piace e sento” , è tanto, non gli tocca che … crederci.
 
                                                                                                                         Deborah Brulard.
 


 
 

 
 
 

 
 
a cura di Deborah Brulard Communication.
 
 
 
 
 
 



mercoledì 6 novembre 2013

Illuminati con la tua bellezza, nuovo Hair Make Up, tutto e solo da Gianna Longo Daily Spa.


NUOVO HAIR MAKE UP...

 
 
                                       & TI VESTI DI ARMOCROMIE ...
 
 
Di ultima generazione, arriva solo nei migliori saloni in fatto di bellezza,  il rivoluzionario trattamento per capelli denominato:  Hair Make Up”.
Un nuovissimo servizio di colorazione, impostato sull’armocromia, (ossia lo studio e la ricerca dell’armonia nelle colorazioni dell’incarnato, degli occhi, delle labbra, ecc..) che veste di luce chi lo indossa esaltandone tutte le proprie particolarità.
Hair Make Up uniforma, intensifica ed illumina il colore di base esaltando appieno la personalità di chi lo vive.
Deep  (se si vuole ottenere un colore pieno, intenso e ricco) , sheer ( per un colore luminoso ad effetto naturale) , soft  ( per un colore dolce e delicato)
    per esprimerti al meglio
hair make up è quello che ti serve...
Gianna Longo Daily Spa ti aspetta in salone con il nuovo, rivoluzionario, inimitabile trattamento di colorazione hair make up, perche sappiamo che ti vestirai della luce della tua bellezza.
 
 
Gianna Longo daily spa, si trova in via Albertinelli 4, a Milano.
Il salone è sia Hair Style che Estetica.
E' possibile prenotare telefonando ai seguenti numeri: 02.4076948, 3456210159, oppure mandando una e.mail all'indirizzo: giannalongo@gmail.com oppure ancora contattando il salone su Facebook all'id: http://www.facebook.com/#!/CdjGiannaLongoParrucchieri
Gianna Longo Daily Spa osserva il giorno di riposo la domenica ed il lunedi, effettua orario continuato in settimana, e nella giornata del giovedi è aperta fino alle ore 21.00.
 



 
 Per maggiori informazioni, nella giornata di giovedi 07 novembre 2013, non mancate all'evento
" Illuminati con la tua bellezza " ; due tecnici Wella effettueranno consulenze mirate presentando il nuovo servizio colore Hair Make Up.
Consulenze gratuite personalizzate, omaggi e ricco buffet vi attendono presso la Gianna Longo Daily Spa.
Non mancate.
 
 
DB Communication.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


giovedì 29 agosto 2013

Claudia Borroni: tra passione ed ambizione la sua più grande realizzazione.

E’ stata un’estate decisamente in musica quella targata 2013, per Claudia Borroni; colonna sonora prediletta per le sue realizzazioni personali e professionali, la sua.

 
Non avrei mai immaginato, anche se come sogno mi calzava a pennello, che la mia passione per la musica (è comunque figlia d’arte, il padre è un noto cantante jazz - ndr) sarebbe stata un giorno al centro della mia occupazione primaria; ma sta succedendo, e ne sono a dir poco estasiata ”.
Grintosa come sempre, Claudia, che per tutta l’estate ha potuto esprimere armonie e sensualità nella rassegna musicale “Un’estate mai vista a Muggiò” per la regia del cantante Marco Piazza dei Freesound, dove la proposta è stata di brani latini live come El Talisman, Corazon Espinado e tanti altri must caraibici, suggella collaborazioni una dietro l’altra, a ritmi incalzanti e decisamente piacevoli.

 
**  Scatto rubato ad inizio live, nella foto Claudia è pronta per la serata di Live Music Latino Americana ( T shirt by MBrera).
 
Mi confronto con generi e situazioni diverse “ commenta Claudia, quando le chiediamo che genere di musica predilige, “ mi sono divertita moltissimo in “ Ride on the Rythm” cover anni ’90, inserito nell’album house “ Ibiza in the aus” di GL _ George Leonard, prodotto da Prince record, è stato bello lavorare con George, ed i sound mi hanno divertita, ho potuto esprimere ritmo e sensualità; altro progetto poi che mi fa battere il cuore a ritmo latino e' dedicato al genere Raggeaton.”
Claudia infatti grazie alla futura collaborazione con il gruppo cubano dell'amico Double C,  registrerà presto un intero album in spagnolo direttamente a Cuba, ed intanto tra una serata live e l’altra, sta studiando la lingua ed anche un po' di salsa e bachata!
 
 
** Claudia nelle foto a sx con Rosa Carman ed a dx con Giuseppe Carman ideatori della nuova linea unisex Just for number 1 di cui lei, appresa la filosofia che incentiva ed incoraggia i giovani talenti capaci di dare tutto quel che possiedono per un ideale forte e ben radicato, ne è testimonial.
 
 
Determinazione e bravura, sembrano proprio non averla abbandonata prima, e premiata dopo.
Il live è per me adrenalina pura, il contatto che ho con la gente sul palco, lo scambio di energie, le atmosfere che si creano sono indescrivibili e davvero molto stimolanti a continuare, a crescere, a non fermarsi mai”.
Non volendo andar troppo fuori tema le chiediamo quindi se per lei : “ La vida es un carnaval” ?, e lei non a caso, raccoglie il là, canticchiando: “Ay no ha que llorar, que la vida es un carnaval, es mas bello vivir cantando, oh, oh, oh, ay, no hay que llorar, que la vida es un carnaval, y las penas se van cantando”.
                                                                                                           Deborah Brulard

  

Per saperne di più Official Profile Claudia Borroni: 
 

** Ride on the Rythm _ ''Ibiza in the aus'' prodotto da Prince record su i tunes è all’id : https://itunes.apple.com/it/album/ride-on-rhythm-feat.-claudia/id672402266



 

 

sabato 20 luglio 2013

Elements Benirras: il naturale lusso nell'altro volto di Ibiza.



Sensazionale incontro di sinergie che pone le fondamenta sugli elementi; dislocato nel Nord dell’Isola di Ibiza, dove l’incontro tra terra e cielo è unico, e le vibrazioni che si percepiscono straordinarie, scopriamo Elements Benirras.

  
Lontano quanto basta dall’esasperato patinato divertimento, raggiungiamo l’altro volto di “ Ibiza” che prima sorprende e poi rapisce.
Strutturalmente Elements  si genera di materiali vivi e di riciclo  spiega  con percepibile trasporto il proprietario  Kiko Malcarne, “ è stata una scelta studiata che deriva dalla nostra filosofia di vita; tutto quello che c’è intorno a noi nel locale, dagli arredi, alle dipendenze esterne, è composto da elementi sia organici che di riciclo, questo perché se vivi contribuiscono con le giuste attitudini ad apportare energie positive che l’utente percepisce e può usare per migliorare la sua qualità di vita, mentre di riciclo perché crediamo nel sistema del recupero e del riutilizzo, che è per noi decisamente intelligente ”.



Impossibile non lasciarsi coinvolgere da tutto quello che è,  e c’è in Elements;  dal mattino alla sera, l’offerta ricettiva è selezionata con criterio ed inconfondibile stile. 
Dalla spiaggia, al buffet, dal brunch all’aperitivo, nulla ha il sapore della casualità.
" Ci differenziamo  dall’inflazionata e consumistica Ibiza " prosegue Malcarne " perché cerchiamo di favorire e promuovere forme di benessere che mettano in correlazione l'individualità con il raggiungimento del suo equilibrio interiore; tutte le nostre iniziative si generano con questi principi e prevedono la contemplazione degli elementi”.

Nel ventaglio dei suggerimenti  si scorgono  interessanti sessioni di Yoga, feste a tema, l’osservazione del  nascere della luna,  fino ad arrivare all'aspetto culinario, indiscusso elemento collante per la struttura ricettiva e la tipologia di servizio offerto.
 





                                                                                   Deborah Brulard                                                                                          
 
 
 
INFO: Elements Benirras : Lun-Dom dalle ore 09.00 alle ore 02.00
                                                    PHONE : +34 971 33 31 36
  ( ** Giovanni Marazzi Manager: http://www.giovannimarazzi.com)

 

giovedì 4 luglio 2013

Sergio Arcuri _ Stage on Air.



Sbarca nel mondo dello show business una nuova forma di intrattenimento che accomuna il mondo artistico alla cultura dello spettacolo; Laura Panigatti, fotografa molto stimata nel mondo del Gossip e non solo,   presenta e propone “ Lo Stage” con il VIP.
“ Sono momenti in cui il personaggio pubblico, che ha un background artistico che può essere nel cinema, in teatro, nella televisione, in radio ecc., si presenta al pubblico, parlando di sé, mettendo a disposizione la sua professionalità e la sua esperienza, intrattenendo gli iscritti, rilasciano fotografie, autografi e quant’altro spiega Laura molto entusiasta del nuovo format, fresco, geniale, e decisamente intelligente.
Momenti interessanti di sinergia tra il Vip per definizione irraggiungibile, e l’interessato che spazia dall’essere fan,  a vero e proprio analista del fenomeno di costume che riguarda lo spettacolo di casa nostra, il tutto documentato poi dal magazine Star Tv ed il portale Gossip.it, entrambi profili comunicativi e promozionali leader nel settore Vip e Jet Set italiani.
E’ per domenica 21 luglio 2013, presso la rinomata location del Castello Malvezzi in quel di Brescia, che Sergio Arcuri, noto attore, fratello della celebre Manuela Arcuri, terrà a battesimo il primo Stage la cui organizzazione è proprio firmata Laura Panigatti.
Sergio, grande amico e professionista, è felicissimo di poter interagire con il suo pubblico parlando di arte dello spettacolo, recitazione e quant’altro precisa Laura Panigatti, che per non essere assolutamente impreparata all’evento  precisa che per offrire un servizio completo, l’incontro sarà supportato dal mediatore, lo showman Carlo Crini, che da anni si districa molto bene nel mondo delle presentazioni, e dalla Deborah Brulard Communication che a livello di press e promozione ci aiuterà a diffondere questa iniziativa nuova di intrattenimento”.
L'appuntamento è quindi per domenica 21 luglio dalle ore 18.00 alle ore 21.00, e per maggiori info ed iscrizioni è possibile contattare l’info line al nr. 3384749155.

Deborah Brulard
 
 
Info Link
 
 
 
 
 
 
 
 
 
** Deborah Brulard Communication.
Presenzierà allo Stage anche la Stylist : Serena Belfrond ( Official Page: http://www.facebook.com/diana.targa1?ref=ts&fref=ts#!/pages/Serena-Belfrond-_-Personal-Shopper/248294301975828)